L’IRRIDUCIBILE #PoesiaeVita #zero15

isola morti

Ed io rimasi un’isola alla deriva
nella montante marea  delle immagini,
a fronteggiare solitario il dolce
sadismo della misericordia.

La multinazionale della pietà produce
mostri in catena di montaggio,
la pietà che semina dolore
per potersi manifestare,
la pietà dalle sette teste
che si mordono a turno la coda,
la pietà incapace di spessore,
la pietà, il moribondo alito di vita
vestito di luce artificiale.

Ma chi vi pensate di sanare,
spiriti anemici incarnati in maschere
di sempiterno serioso carnevale?
Siete voi da mandare in terapia,
voi e i vostri istinti abulici
non più capaci di slancio.

Io, io sono il detentore
dell’unica ricchezza che non teme
crolli di borsa, inflazione
e obsolescenza in fase d’inventario.

Io, io sono l’eroico resistente
dell’immaginazione e come
l’ultimo giapponese del Pacifico
vi farò sudare sette volte sette
le proverbiali camicie
prima di essere stanato.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in libero pensiero e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...