POLITICA E PARTITICA #partiti #democrazia #benepubblico

#politica #politics #politicaitaliana #potere #consenso #partito #elezioni #parlamento #governo #opposizione

Albertomassazza's Blog

trojan democracy horseUn paradosso della politica democratica è che solo sulla base di una particolare identità comune si possono organizzare i movimenti in grado di trasformare la società. L’interesse pubblico non ha trovato niente di meglio che la forma partito per essere perseguito; la politica, in democrazia, non può far altro che affidarsi alla partitica. Nonostante tutti i tradimenti che la forma partito ha commesso ai danni della politica, non si è vista alcuna alternativa seria in grado di sostituirla nel sostenere l’organizzazione dello Stato. Certo, la forma partito non è immutabile: è variata e varierà ancora, si spera nel senso dell’inclusività e della partecipazione; ha alternato periodi virtuosi ad altri, come l’attuale, di profondo discredito. Ma l’unico modo in cui gli uomini si fanno coinvolgere politicamente è a partire da un’identità partitica. Così è stato, non solo in democrazia, e così sarà sempre. Anche quando un movimento si dichiara apertamente antipartitico…

View original post 240 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

CORRI PAZZO. #punkrock #progrock #progressive #rock #hardrock #rocknroll #rockband #rockrolla #songwriter #songwriting

 

Dalla mia preistoria di songwriter, un brano concepito nelle deambulanti guardie nella polveriera di Siliqua nel 1989. Un punkrock in ciclica accelerazione in un’atmosfera di ineluttabile alienazione.

Testo di Alberto Massazza, musica di Alberto Massazza e Paolo Floris, arrangiamenti, cura video e produzione di Paolo Floris. Registrato a Reggio Emilia nel 2009.

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

IL SENSO DI CARMELO PER ARTAUD – RAPSODIA AFORISTICA #teatro #carmelobene #antoninartaud #crudeltà #capolavori #classico #iconoclasta

#CarmeloBene #Salento #Ostuni #AntoninArtaud #teatro #filosofia #poesia #pensiero #iconoclasta #avanguardia. #novecento

Albertomassazza's Blog

carmelo beneConsacrare, dissacrare, massacrare: l’utopia del teatro o il suo cadavere putrefatto?

Sui sentieri di fuoco tracciati da Artaud, l’esplosione della parola e il suo ritorno all’ordine barocco, in una cristallizzata decadenza. La macchina attoriale assembla i pezzi di carne imputridita del testo letterario per farne l’irrappresentabile Frankenstein della scrittura scenica.

Per finirla con i capolavori, bisogna farsi capolavori. Per finirla con il Giudizio di Dio, bisogna apparire alla Madonna, intrattenerla, distoglierla da una concezione immacolata.

Non sguardo interiore, ma d’interiora o deteriore o d’interiora deteriorate. L’esplosione di tutti i bubboni di peste, hic et nunc.

Totò Merùmeni, innocuo e inetto, epigono di un Amleto già segnato dal pensiero debole di Laforgue, consunto dalla tisi. L’estraniazione rimbaudiana, l’io è un altro, viene schiacciata dal peso dell’eredità culturale: l’io non vuole più essere io, figurarsi altro! L’io non vuole più essere, punto, ammesso che lo sia mai stato.

Disfare la forma, dar…

View original post 57 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’ORIGINE DEI GIUDICATI SARDI #sardegna #storia #medioevo

#storia #medioevo #Sardegna #TerraSarda #archeologia #archeology #historia # history #arabi #saraceni #mori #4mori

Albertomassazza's Blog

sardegna giudicale

Con il dilagare degli arabi nel Mediterraneo, che, a partire dal 705, a più riprese tentarono la conquista dell’isola, per altro senza ottenere che effimere occupazioni litoranee, la Sardegna, strappata ai Vandali dai Bizantini guidati dal generale Belisario nel 535 ed inclusa nell’Esarcato d’Africa, iniziò ad avere rapporti sempre più precari con la Terra Madre, fino al definitivo black-out, all’indomani dell’invasione della Sicilia da parte dei Musulmani, iniziata con lo sbarco a Mazara nell’827. L’isola iniziò così un percorso di autogestione che, nel giro di pochi decenni, portò alla formazione di entità statali autonome, denominate Giudicati, destinate a caratterizzare la storia della Sardegna fino alle soglie dell’Evo Moderno.

Le notizie certe in grado di fare un po’ di luce su come si siano originati i quattro Giudicati sono quanto mai scarne. Nell’815, una delegazione di sardi si recava dall’imperatore Ludovico il Pio per chiedere aiuto militare contro gli arabi. Il…

View original post 664 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

NUOVA STAGIONE. #songwriter #songwriting #folk #rock #cantautorato #cantautori #rock #Jazz #guitarist #guitarplayer

Altro brano abbozzato quasi trent’anni fa, restaurato negli ultimi anni e inserito in repertorio.

Testo e musica di Alberto Massazza

Sei solo in casa e non sai cosa fare
Ti senti giù e la noia ti assale
Esci dì casa col passo di danza
Senti nell’aria qualcosa che avanza
È un’energia che invade il tuo corpo
Sotto la spinta della nuova stagione

La gente corre e sa dove andare
Sotto la spinta dell’amore totale
Per qualche tempo si cambia di rotta
La vita ritorna questione di lotta
E solo al caso spetta la decisione
Su chi sarà vinto e chi vincitore

La nuova stagione ormai sta mettendo radici
La nuova stagione sta aprendo anche gli occhi più ciechi
Tu danza danza e non ti fermare il resto può aspettare
La musica diventa totale tu fatti trascinare
Ma ti senti solo per la città tra frasi effimere e banalità
Qui tutto sì vende

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

ESTASI E DANZA. #songwriter#songwriting #cantautori #folk #rock #guitarist #guitarplayer #jazz #Blues

Una canzone scritta nei primi anni ’90, rimasta frammentaria in un cassetto e ricostruita qualche anno fa. Nietzsche e’ la fonte d’ispirazione.

 

Testo e musica di Alberto Massazza

Antisocialita’
Vivo avvolto nel sospetto resto ai margini del mondo odio seguire il vento le mode del momento sto bene così anche se i tempi sono miseri e se ti giri ti pugnalano in questo marasma io trovo la forza per andare avanti

Estasi e danza 1
Scavalca i limiti imposti nel tempo da una cultura che ha salde radici in terreni mendaci orfani di civiltà
Sali più su dài sali più su sai che è possibile salire più su
Estasi e danza

Estasi e danza 2
Se vuoi salire prova ad aprirti di più
Scaccia i problemi libera le tue virtù
Scaccia i tabù che han generato dentro di te un istinto malato
Estasi e danza.

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

LA DUPLICE HYBRIS DELL’ARTISTA. #arte #artisti #artists #umano #divino #filosofia #religione

L’artista vive una duplice hybris. La prima, lapalissiana, risiede nel suo essere demiurgo; in quanto tale, l’artista deve agire nella zona d’ombra del divino, in uno stato di clandestinita’, da sovversivo, temendo costantemente l’agguato del potere costituito e dell’arbitrio della conservazione. L’atto demiurgico e’ un assalto al cielo che non puo’ essere tollerato.

L’altra hybris si compie tutta nel cerchio dell’umanita’, nell’alchimia che regge il progredire delle generazioni: il dover essere, l’ artista, comprensivo del sesso altro dal suo; l’essere, in sintesi, maschile che comprende il femminile e, viceversa, femminile che comprende il maschile. E forse in questo sta il motivo biologico, accanto ai chiari e importanti motivi di condizionamento culturale, dell’atteggiamento piu’ timido del femminile nei confronti del genio artistico: d’essere, il genio, comunque espressione della volonta’ di potenza (autoaffermazione), da sempre considerata prerogativa del maschile. Ecco, dunque, il grande atto di rivolta del femminile artistico, l’assalto al cielo del genio artistico.

Pubblicato in mito moderno | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

DEMETRIO STRATOS, CORPO E SPAZIO DELLA VOCE #sperimentazione #voce #area

#jazz #folk #rock #voices #vocalists #singer #cantanti #progressive #area #rivoluzione #politica #coversong

Albertomassazza's Blog

demetrio stratos

La biografia di Demetrio Stratos si svolse, al pari della sua carriera artistica, nel segno della contaminazione. Nato ad Alessandria d’Egitto nel 1945 come Eustratios Demetriou (il nome d’arte, praticamente un’inversione tra nome e cognome, lo adottò in Italia, all’epoca delle sue prime esperienze musicali), figlio di greci di religione ortodossa, crebbe nella metropoli egiziana, tra stimoli eterogenei provenienti, oltre che dalle sue origini greche, dalla vocazione cosmopolita della città, sia pure permeata dalla dominante cultura araba. Ad Alessandria fece i suoi primi studi musicali di pianoforte e fisarmonica. I rivolgimenti che fecero seguito all’instaurazione del regime nazionalista di ispirazione socialista di Nasser nel 1956, spinsero i genitori a mandare il piccolo Eustratios a Cipro per farlo studiare in un collegio cattolico. Nell’isola di Afrodite venne raggiunto dai genitori, una volta sistemate le faccende in Egitto.

Giunto in Italia appena diciassettenne per studiare architettura al Politecnico di Milano, iniziò parallelamente…

View original post 731 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Cantautori – Dalla Sardegna Alberto Massazza fra percussioni e chitarra

via Cantautori – Dalla Sardegna Alberto Massazza fra percussioni e chitarra

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

CANZONE RESISTENTE #songwriters #songwriting #cantautori #canzoni #folk #rock #blues #guitarist #singers

Una canzone di vent’anni fa per tutti quelli che non si adeguano alla realta’ preconfezionata del migliore dei mondi possibili.

Testo musica e interpretazione di Alberto Massazza

Vuoti bianchi e cieli stupidi da conquistare
Sante immagini che promettono mondi d’amore

I tuoi paradisi io non li sopporto più
puoi spazzarli via sbranano la mia fantasia

Tu falsifichi le carte e prometti il cielo
A chi mette in disparte il proprio pensiero

….

Grido forte se ho bisogno d’aiuto
Ma preferisco la morte al tuo mondo fottuto

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento