TUXEDOMOON #musica #sperimentazione #avanguardia

Albertomassazza's Blog

tuxedomoonNella temperie che, dopo il monolitismo della parte centrale degli anni ’70, veniva profondamente scossa dalla violenta iconoclastia del punk, dai raffinati narcisismi New Wave e dal dilettantesco avanguardismo No-Wave, in una San Francisco labilmente memore dell’epica stagione psichedelica di dieci anni prima, due giovani studenti di musica elettronica del locale City College, Steven Brown e Blaine Reininger, entrambi polistrumentisti, il primo con predilezione per sax e clarino, il secondo per il violino, decisero di mettere su una band, battezzata Tuxedomoon, in grado di convogliare i molteplici interessi in un sound originale che potesse rispondere in modo convincente alle invasioni provenienti da Londra e New York. Mentre i profeti della New Wave e della No-Wave ambivano a una sintesi degli influssi colti contemporanei e jazz sul piano del pop-rock, l’intento dei due giovani di San Francisco era quello di elevare la musica di consumo al livello della tradizione più colta…

View original post 424 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

CAMPANA DI LOMBARDIA di Clemente Rebora #poesia #poesie #Poesía #poeta #poetrylovers #poetrycommunity #actorstyle #voiceactor #voiceacting #Voiceactors

Campana di Lombardia,
voce tua, voce mia,
voce voce che va via
e non dài malinconia.
Io non so che cosa sia,
se tacendo o risonando
vien fiducia verso l’alto
di guarir l’intimo pianto,
se nel petto è melodia
che domanda e che risponde,
se in pannocchie di armonia
risplendendo si trasfonde
cuore a cuore, voce a voce
Voce, voce che vai via
e non dài malinconia.
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

ERNESTO DE MARTINO #antropologiaculturale #religione #tarantismo

Albertomassazza's Blog

de martino

Ernesto De Martino è stato, al pari di CLAUDE LEVI-STRAUSS, non solo un gigante del pensiero etnologico e antropologico, ma anche un precursore di quella coscienza critica dell’omologazione e del colonialismo culturale che si è andata affermando nell’opinione pubblica (meno nei governi) dal ’68 in poi. Si può dire che, mentre Levi-Strauss si è soffermato in particolare sugli effetti devastanti cagionati dall’occidente sulle società cosiddette primitive, De Martino ha indirizzato il suo interesse  in una prospettiva specificatamente interna, occupandosi dei retaggi arcaici persistenti nella società borghese e dei traumi identitari causati dall’invadenza pervasiva e omologante di questa.

Partito dalle posizioni dello storicismo crociano e da un’adesione alla mistica del fascismo, vista come baluardo identitario in grado di unire il popolo in una vera religione civile, De Martino si distaccò da entrambe negli anni della guerra. Nel 1945 era già segretario di federazione dei socialisti (Psiup, poi Psi) in Puglia…

View original post 433 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

LA SPERANZA di Dino Campana #poesia #poesie #Poesía #poeta #poetrycommunity #poetrylovers #voiceactor #voiceacting #actorstyle #actorslife

Per l’amor dei poeti
Principessa dei sogni segreti
Nell’ali dei vivi pensieri ripeti ripeti
Principessa i tuoi canti:
O tu chiomata di muti canti
Pallido amor degli erranti
Soffoca gli inestinti pianti

Da’ tregua agli amori segreti:
Chi le taciturne porte
Guarda che la Notte
Ha aperte sull’infinito?
Chinan l’ore: col sogno vanito
China la pallida Sorte . . .
. . . . . . . . . . . . . .
Per l’amor dei poeti, porte
Aperte de la morte
Su l’infinito!

Per l’amor dei poeti
Principessa il mio sogno vanito
Nei gorghi de la Sorte!

Pubblicato in mito moderno | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

SANTA IGIA, LA CAPITALE SEPOLTA #sardegna #medioevo #giudicati

Albertomassazza's Blog

santa igiaA causa delle scorribande saracene che, a partire dall’inizio dell’VIII secolo, si riversarono sull’isola, gli abitanti dell’antica Karalis (o Kalaris, come ormai era più comunemente chiamata la città), capitale del Giudicato omonimo (detto anche di Pluminos, dalla località del litorale quartese Flumini, residenza estiva dei Giudici) iniziarono ad insediarsi nella zona a nord-ovest della città, a ridosso della laguna di Santa Gilla, per meglio difendersi dalle temibili incursioni arabe. Questo sito venne utilizzato come porto interno già dai nuragici, per continuare coi fenici e i punici, fino ai  romani  e ai bizantini. Fu verosimilmente all’epoca del più poderoso tentativo di conquista da parte degli arabi, quello del governatore di Denia e delle Baleari Mujahid, avvenuto intorno al 1015, che la località assunse definitivamente il rango di capitale, in sostituzione dell’antica Karalis, completamente abbandonata fino all’insediamento pisano di Castel di Castro degli inizi del XIII secolo, dal quale si è sviluppata…

View original post 839 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

NAUSEA #songwriter #singersongwriter #songwriting #folkmusic #folk #rock #rocking #bluesrock #indiemusic #indierock #indieradio

Quando guardo questo mondo, nausea
Quando vivo questo tempo, nausea
Sono tutti in fila indiana
Sono come dei robot
Ho cercato di capirli
Ma ho provato solo un senso di nausea
Costruiscono castelli
Poi aspettano i padroni
Si rinchiudono in famiglia
Per sentirsi degli eroi
Mentre fuori dalla porta
Stan le loro frustrazioni
Nausea nausea nausea
Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

BOULE DE SUIF #maupassant #romanzo #letteratura

Albertomassazza's Blog

boule de suifQuando nel 1878 Emile Zola prese casa a Medan, piccolo paese poco fuori Parigi, una cerchia di giovani letterati, devoti a Flaubert e allo stesso Zola, prese a frequentare l’abitazione del maestro (per la verità non molto più anziano e affermato dei discepoli) per discutere di letteratura. Tra di loro, due scrittori destinati a diventare protagonisti della letteratura francese del tardo Ottocento: Joris-Karl Huysmans e Guy de Maupassant. Per rendere manifeste le idee scaturite dalle frequenti riunioni dei letterati (oltre ai tre citati, Céard, Hennique e Alexis), venne deciso di pubblicare una raccolta di sei novelle intitolata Le serate di Medan, aventi come sfondo il momento più traumatico della loro generazione, la disfatta francese nella guerra contro la Prussia del 1870-71. Unanimamente, sia dalla critica che dal pubblico che dagli stessi autori, il racconto di Maupassant venne riconosciuto come il più riuscito, nonostante l’autore fosse al suo esordio. Persino Flaubert…

View original post 454 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

VERSI CONTROVERSI di Giorgio Caproni #poesia #poesie #poeta #poetry #actors #actorslife #teatro

Erba felice.
Mare
sempre di fortuna.
Luce.
Vivi spari di luce
negli occhi ingombri di boschi
e di gabbiani…
A un passo…
A un passo da dove?…
Il dove
non esiste?…

Esiste
– fra la palpebra e il monte –
tutta quest’erba felice
di nessun luogo…
Tutto
questo inesistente mare
così presente…
Godilo…
Godilo e non lo cercare
se non vuoi perderlo…
Là,
fra la palpebra e il monte.
Come l’erba…
Là in fronte
a te, anche se non lo puoi arrivare…
Negalo, se lo vuoi trovare…
Inventalo…
Non lo nominare…

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

THE LOUNGE LIZARDS #nowave #freejazz #johnlurie

Albertomassazza's Blog

lounge lizardsSul finire degli anni ’70, New York venne scossa da un fermento artistico spontaneo e disorganizzato, interessato a trovare una sintesi tra il pop e la musica d’avanguardia e ad indagare sui rapporti della musica con le arti visive. Tale fermento, partendo da una prospettiva Progressive ormai decomposta, era stimolato dalle nuove sonorità british che stavano invadendo la Grande mela, il Punk e la New Wave, pur rivendicando una forte contrapposizione alla deriva commerciale dei nuovi generi, così come all’edonismo sfrenato dell’imperante Disco-music. A connotare questo caos creativo (spesso espresso con una padronanza dei mezzi tecnici ben al di sotto delle ambizioni artistiche) come un movimento più o meno compatto fu una compilation prodotta da Brian Eno nel 1978, intitolata No New York, con la quale il geniale factotum della più raffinata scena pop-rock internazionale intendeva fotografare le esperienze più aggiornate ed estreme dell’Underground newyorkese. Presto si iniziò a denominare…

View original post 542 altre parole

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

MI CHIEDI SEMPRE #singersongwriter #songwriter #songwriting #rocknroll #rockandroll #rock #guitarist #guitarplayer #indierock #indieradio #indiemusic #indies

Mi chiedo sempre se mi sento felice
E se il mio tempo sta scorrendo veloce
Mi chiedi pure se conosco l’amore
Non son sicuro a volte sembra dolore

Quando sto con te mia cara
La vita è un poco meno amara
Poi tutto finisce e non si va avanti davvero
No non riesco proprio a raggiungere il cielo

Pubblicato in libero pensiero | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento