TEATRO E TEATRALITA’ #teatro #rappresentazione #teatralità #multimedialità #interdisciplinarità

teatralità

La teatralità è innata non solo nell’uomo, ma in tutte le specie viventi: è teatrale il fiore che manifesta i suoi profumi e colori per attirare gli insetti impollinatori; sono teatrali gli animali nelle loro danze rituali di predominio e di corteggiamento, così come nelle loro sbalorditive qualità mimetiche. Certo, è il nostro occhio e la nostra coscienza a intuirne l’aspetto teatrale, ma è evidente che questi fenomeni naturali siano teatrali di per sé, in quanto trascendono in senso etico ed estetico la mera funzionalità nel loro stesso manifestarsi. Per spiegarmi meglio, in essi la necessità di impressionare o di rendersi affascinanti trova l’urgenza di manifestarsi nella pura necessità fisiologica, ma la oltrepassa nella forma stessa della manifestazione, proprio per renderla più appetibile o impressionante.

Nell’uomo, ovviamente, la teatralità non si è espressa in una ritualità immutabile nel tempo;  anche se ogni società, dalla più arcaica alla postmoderna,  avrebbe voluto eternare i propri codici rappresentativi, ciò non è stato possibile, se non per limitati archi temporali, per la natura in eterno divenire dell’uomo. Questo ha favorito la creazione di codici sempre più complessi, mano a mano che si passava dalla comunità tribale a quella di villaggio, fino a quella cittadina.

Il teatro trova la sua ragione d’essere proprio nella comunità cittadina, nella Polis, come momento di catarsi condivisa con implicazioni etiche ed estetiche. Almeno, questo in una prospettiva culturale occidentale, nella quale il teatro si realizza storicamente per la prima volta nella Grecia dei grandi tragici. Da allora, il teatro, per definirsi tale, necessita di un luogo deputato alla rappresentazione interdisciplinare (oggi si direbbe multimediale) artistica. Fondamentale risulta che una parte di questo luogo deputato sia adibita alla presenza di un pubblico astante. In questo senso, anche le tradizioni teatrali orientali possono facilmente essere classificate come teatro in senso proprio, mentre appare controverso stabilire se forme rappresentative pre-greche manifestatesi nelle cosiddette civiltà monumentali possano essere ricondotte pienamente a questi canoni, piuttosto che essere considerate fasi intermedie dello sviluppo della tetralità verso il completo realizzarsi del teatro.

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in libero pensiero e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a TEATRO E TEATRALITA’ #teatro #rappresentazione #teatralità #multimedialità #interdisciplinarità

  1. arrivo ha detto:

    aggiungo l’elemento africano, ovvero la concezione stessa di musica, canto e danza, primitivo al pensiero grecanico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...