TUXEDOMOON #musica #sperimentazione #avanguardia

Albertomassazza's Blog

tuxedomoonNella temperie che, dopo il monolitismo della parte centrale degli anni ’70, veniva profondamente scossa dalla violenta iconoclastia del punk, dai raffinati narcisismi New Wave e dal dilettantesco avanguardismo No-Wave, in una San Francisco labilmente memore dell’epica stagione psichedelica di dieci anni prima, due giovani studenti di musica elettronica del locale City College, Steven Brown e Blaine Reininger, entrambi polistrumentisti, il primo con predilezione per sax e clarino, il secondo per il violino, decisero di mettere su una band, battezzata Tuxedomoon, in grado di convogliare i molteplici interessi in un sound originale che potesse rispondere in modo convincente alle invasioni provenienti da Londra e New York. Mentre i profeti della New Wave e della No-Wave ambivano a una sintesi degli influssi colti contemporanei e jazz sul piano del pop-rock, l’intento dei due giovani di San Francisco era quello di elevare la musica di consumo al livello della tradizione più colta…

View original post 424 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...