STORIA MINIMA DEL PROGRESSIVE #rock #sperimentazione #contaminazione

Albertomassazza's Blog

progC’è progressive e progressive. C’è un progressive di stretta osservanza (si fa per dire, trattandosi di un genere che ha la contaminazione nel Dna) e c’è una cultura progressive che ha dominato le sonorità musicali per oltre un decennio. Ma, in sostanza, cosa intendo per Progressive? Un atteggiamento nato nella seconda metà degli anni sessanta, all’interno della cultura rock, tendente ad elevare quell’ambiente a una considerazione artistica che fino ad allora gli era stata negata. Era una generazione di musicisti che non si accontentava più della forma canzone pop con i suoi isterismi ormonali; spesso, erano ragazzi appartenenti alla buona borghesia e avevano studi musicali seri alle spalle. I loro interessi musicali spaziavano dal folk alla tradizione classica e contemporanea, dal jazz al rock; amavano tempi complessi e dispari e si annoiavano con i canonici 4/4; avevano il gusto per l’architettura narrativa e per la citazione letteraria.

Gli antefatti si…

View original post 520 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...