IL TRENO AL CINEMA #film #fratellilumiere #letteratura

Albertomassazza's Blog

treno lumiereQuando, nel 1896, i fratelli Lumiére proiettarono il loro breve cortometraggio L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat, in meno di un minuto di pellicola disvelarono tutte le possibilità di sviluppo del mezzo filmico. L’impressione di realtà fu tale che gli spettatori si abbandonarono a manifestazioni di panico e di meraviglia. La concatenazione delle azioni e la lapidaria e stentorea narrazione degli occasionali personaggi fecero intuire le enormi possibilità della sceneggiatura. L’angolazione dell’inquadratura forniva una prospettiva profonda e soggettiva al filmato. In più, il mostro d’acciaio, il treno; un film nel film, nel suo eterno flusso, nei suoi finestrini che paiono fotogrammi cristallizzati, nel suo intreccio continuo di storie, di vite vissute. Il treno, una matrice per il cinema, ma in grado di offrire anche un punto di vista opposto: la stasi nel movimento al posto del movimento nella stasi. Insomma, il cinema, nel momento stesso del suo…

View original post 300 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...