S’ACCABADORA #sardegna #tradizioni #rito

#Sardegna #etnologia #etnografia #antropologia #tradizionepopolare #eutanasia #cultura #tradizioni #TerraSarda

Albertomassazza's Blog

accabadora

Balzata ad un’improvvisa celebrità, ben oltre i confini dell’isola, grazie al fortunato romanzo del 2009 di Michela Murgia, la figura dell’accabadora rappresenta uno degli aspetti più oscuri e controversi dello sterminato patrimonio di tradizioni popolari della Sardegna. Con tale termine, derivato con ogni probabilità dallo spagnolo acabar (finire), si designa una donna perlopiù anziana (anche se sporadicamente si fa riferimento a una figura maschile, s’accabadore), alla quale era riservato il compito di intervenire sui moribondi senza speranza, per porre fine al perdurare delle loro agonie. Una vera e propria eutanasia che rispondeva, da una parte, alla compassione per le sofferenze patite dai moribondi; dall’altra, ad un ordine di ragioni pratiche: nell’economia di sussistenza delle comunità rurali, le cure ad ammalati senza possibilità di guarigione sottraevano risorse e tempo ad altre questioni vitali, mettendo a repentaglio il fragile equilibrio delle famiglie di appartenenza dei malati. A lungo si è discusso sulla effettiva esistenza di queste…

View original post 916 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...