LEGGO L’IPOCRISIA #songwriter #songwriting #cantautoriitaliani #cantautore #canzoni #songs #folk #rock #blues

Una canzone scritta sul finire degli anni novanta. Lo spirito libero che si misura col paradosso di un progresso liberale che va di pari passo con il progressivo ridursi degli spazi di espressione, assediati dal protagonismo immotivato e dall’appiattimento dei valori del pensiero dominante dell’uno vale uno.

Testo e musica di Alberto Massazza

Leggo l’ipocrisia sui volti stupidi
privi di fantasia del tutto inutili.
Leggo l’ipocrisia e la banalità
in tetra economia e falsa civiltà.

Ma sento che sta arrivando
l’uomo che guarda lontano
e porta alto il suo mento
perché non crede al destino.

Spirito libero ma in carenza di spazio.

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in mito moderno e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...