RAPSODIA DEL TERZO MILLENNIO #songwriters #folkmusic #folk #songwriting #millennio #millennium #Nietzsche #singersongwriter #guitarplayers

Un brano concepito nel lontano 1991, sull’onda emotiva delle febbrili letture di Nietzsche, compagno inseparabile di quegli anni in cui aveva un senso avere fiducia nelle magnifiche sorti dell’umanità, prima che la cloaca del mondo rigurgitasse fanatismi e mercificazioni sacre e profane, pudicamente nascoste dalla retorica della conservazione. Abbandonato in un cassetto della memoria, ho ripreso il brano negli ultimi mesi e gli ho dato una forma più o meno definitiva.

I mari lunari ci stanno aspettando e noi
in che crediamo noi se stiamo fermi
sulle nostre idee.
L’impero dei sensi ha aperto le porte e noi
in che speriamo noi sempre fermi
sulle nostre idee.

C’è bisogno di movimento verso nuovi spazi aperti
c’è bisogno di nuove idee e di mondi da inventare
c’è bisogno di andare avanti sui sentieri del passato
c’è bisogno e si deve fare per riuscire a trovare
l’impero dei sensi che ha aperto le porte per noi.

Si apron le porte del nuovo millennio
assisti sorpreso al crollo del regno
duemila anni contro la vita
spazzati per sempre in un solo momento
da mondi per tanto costretti in silenzio
e menti rinchiuse in gabbie dorate
ma il nuovo millennio spalanca orizzonti
che s’aprono enormi ai nostri occhi.

Oltre le porte e le barriere i vecchi discorsi stan per cadere
abbatti la forma abbatti il potere gli schemi mentali abbatti il dovere
abbatti i tabù e le false barriere che duemila anni di storia fottuta
hanno innalzato contro la vita.

C’è bisogno……………………………………………………..
……………………………………………..

E sei arrivato alle porte del tempo che spazza l’oggi in un solo momento
puoi liberarti in danze di vita l’era in catene adesso è finita
lo vedi anche tu il mondo è rinato per strada ritorna l’istinto represso
e regna il buon senso per tanto sepolto nel fango.

Sorgenti di vita innalzano canti che noi non sentiamo noi
sempre chiusi sulle nostre idee.

 

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in mito moderno e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...