I FANTASMI DI LUCA FLORES #jazz #musica #lucaflores

#jazzlovers #jazzitaliano #LucaFlores #pianoforte #jazzcafè #piano #ChetBaker

Albertomassazza's Blog

luca floresNon ho letto il libro di Veltroni Il disco del mondo, né ho visto il film Piano, solo di Riccardo Milani da esso tratto. Ho conosciuto la musica di Luca Flores grazie a una trasmissione pomeridiana di Radio3, Storyville: ogni settimana, dal lunedì al venerdì, vita e musica di personaggi più o meno noti venivano eviscerati attraverso una drammaturgia sapiente. Erano gli anni a cavallo tra la fine del II e l’inizio del III millennio e grazie a quei radiodrammi conobbi, oltre a Flores, musicisti straordinari come Tim BucKley e Bola de Nieve ed iniziai ad approfondire la conoscenza di Nick Drake, personalità che per molti versi è accomunabile a Flores, ed altri ancora. Aggiungo che non ho una particolare predilezione per la fusion jazz concettuale e metodica del pianista italiano, come del resto per quella di Keith Jarret. Ma Luca Flores aveva due caratteristiche che mi hanno spinto a…

View original post 791 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...