RESTI(AMO) UMANI #poesia #poeta #poesiaitaliana #poesiacontemporanea #dirittiumani #retorica #buonismo

Restiamo umani, si, ma quanto
e quando umani? Umani quanto
e quando Agamennone sacrificava
Ifigenia per propiziarsi il favore
degli dei in una sporca guerra
commerciale? Umani quanto e quando
il rogo purificava la palude
dai rari soffi di progresso emessi
da spiriti liberi e donne emancipate?
O quando inceneriva la fertile psicosi
mistica refrattaria al dogma del potere?
Umani quanto i voli della morte,
il napalm, la Vergine di Norimberga,
la Santissima Inquisizione che a Toledo
arse Sigismondo Arquer, le dita spezzate
di Victor Jara, i campi di sterminio,
il Sacro Romano Imperatore che passò
al filo della spada i Sassoni.
Umani quanto Hiroshima e Nagasaki,
la tratta degli schiavi, Pizzarro
e Cortès, i Gesuiti e le Crociate.
Umani quanto il dio che impone
le catene a Prometeo e la croce
a Cristo. Umani, ma ancora troppo
umani per esserlo mai stati.

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in mito moderno e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...