LA “CONGIURA” DI PALABANDA #sardegna #rivolta #savoia

#sardegna #RegnoDiSardegna #Savoia #Piemonte #piemontesi #rivolta #libertà #feudalesimo

Albertomassazza's Blog

palabandaSu famini de s’annu doxi (la x, in questo caso, ha una pronuncia simile alla j francese). La fame (in sardo, sostantivo maschile) dell’anno dodici. Ancora oggi, persiste nella lingua sarda, particolarmente in quella parlata nella vasta zona agricola campidanese, questo detto proverbiale, ad indicare un periodo di crisi economica o, in modo ancor più iperbolico, il semplice avere lo stomaco temporanenamente vuoto. Il detto fa riferimento alla terribile carestia che si abbatté sull’isola nella primavera del 1812, a seguito di un autunno siccitoso e di un inverno particolarmente rigido che compromisero irrimediabilmente il raccolto del grano. Come se non bastasse, un’epidemia virulenta di vaiolo causò molte vittime, soprattutto tra i bambini. I grandi possidenti approfittarono della situazione per speculare, senza essere minimamente contrastati dalla corte sabauda che dal 1799 al 1814, a causa dell’occupazione di Torino da parte delle truppe napoleoniche, si era rifugiata a Cagliari, nella roccaforte di…

View original post 667 altre parole

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...