LE DOMUS DE JANAS #sardegna #archeologia #neolitico

Albertomassazza's Blog

domus de janasSeconde solo ai nuraghi tra i monumenti archeologici più diffusi e caratterizzanti della Sardegna, le Domus de Janas sono tombe ipogeiche o rupestri scavate nella roccia, delle vere e proprie case dei morti, probabilmente replicanti in miniatura quelle dei vivi, ognuna divisa in piccoli ambienti dove venivano deposti i morti in posizione fetale. Si possono trovare isolate, sparse nel territorio o raggruppate a formare delle necropoli, scavate in grandi affioramenti di roccia lavorabile. Fino a poco tempo fa erano unite in un binomio inscindibile con la Cultura di Ozieri, capillarmente diffusa pressoché in tutta la Sardegna tra il IV e il III millennio a.C., ma ultimamente gli archeologi sono orientati a considerare l’origine di questi particolari monumenti funebri nella prima cultura diffusa del neolitico sardo, almeno allo stato attuale delle conoscenze, quella di Bonu Ighinu, fiorita tra il V e il IV millennio a.C.. Ad ogni buon conto, il loro…

View original post 407 altre parole

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...