DEMOCRAZIA E COSTITUZIONE #politica #liberta’ #stato

Che la costituzione possa avere dei risvolti antidemocratici sembrerebbe una contraddizione che neppure al paradosso più spericolato potrebbe riuscire di reggere. Come? La costituzione, il cardine di ogni stato di diritto, il baluardo inespugnabile dove fallisce ogni tentativo assolutistico della gestione del potere, può essere antidemocratica? Il nodo di questo ardito paradosso sta nel rapporto tra conservazione e trasformazione in un ambito di dialettica democratica. Vista la natura eternamente perfettibile della democrazia, il suo motore primo non può essere che la trasformazione, nella prospettiva utopica di raggiungere una perfezione; utopia che, quantunque destinata a rimanere tale, è essenziale alla vita stessa del processo democratico. La trasformazione non deve travolgere la conservazione(pena una deriva plebiscitaria e populista), ma garantirne la rappresentanza. La conservazione (e qui entra in gioco il paradosso antidemocratico) non può irrigidirsi e chiudersi in sé stessa, ma deve necessariamente aprirsi agli impulsi della trasformazione. La costituzione, in quanto scaturita da una determinata temperie storica e culturale, tende alla conservazione dei principi cristallizzati di quella determinata temperie, ponendosi spesso come argine alla trasformazione democratica della società. Nello specifico, la Costituzione italiana, cristallizzata nella sua nascita dalla lotta antifascista e condizionata dalla predominante (almeno a quei tempi) cultura cattolica, si trova a disagio nel fronteggiare le trasformazioni della società, dedicando più attenzione alla celebrazione retorica di quei principi e all’esecrazione delle nostalgiche ostentazioni simboliche dei mondi sconfitti da quei principi, piuttosto che contrastare le forme totalitarie di pensiero che, per quanto frammentate, condizionano negativamente la trasformazione democratica della società.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...