SCRITTORI E NARRATORI #letteratura #scrittura #narrazione

I termini scrittore e narratore non dovrebbero essere usati indifferentemente, in quanto indicanti due facce ben distinte, seppure della stessa medaglia. Nel primo è sottinteso il piacere dell’invenzione linguistica, il gusto stesso dello scrivere; il secondo fa pensare piuttosto all’architettura della narrazione, tra le cui trame si insinua la scrittura. Lo scrittore necessita di un senso poetico e psicologico molto sviluppato, il narratore deve possedere qualità demiurgiche e competenze ingegneristiche.
Chiaro che il grande scrittore (e narratore!) non può basare la sua arte esclusivamente su uno solo di questi due aspetti, anche se può propendere verso l’uno o verso l’altro. Dostoevskij è più scrittore di Tolstoj, il quale ha però una maggiore capacità di evitare incongruenze nell’architettare la sua narrazione. Balzac si fa apprezzare per l’inarrivabile godibilità della sua lingua, sempre permeata di una benevola ma pungente ironia, oltreché per la capacità di affrescare mirabilmente spaccati di vita sociale; Hugo è maestro nella matematica perfezione delle sue trame, nella sapiente orchestrazione corale dei suoi lavori. Il sublime gusto linguistico di Gadda porta al naufragio la già di per sé nebulosa trama; il funambolismo lessicale di Joyce (forse capace del miglior equilibrio tra scrittore e narratore) mette in rilievo i tubi portanti delle sue dedaliche impalcature narrative. Anche in un genere teoricamente di pura narrativa e di intrattenimento come il romanzo/racconto d’avventura, per un Melville che dona rilievo titanico ai suoi personaggi (non solo nonostante, ma in virtù del suo eccellente status di scrittore) troviamo il suo degno epigono London, narratore selvatico e autodidatta, dare spessore letterario alla sua scrittura grazie al risalto titanico della sua narrazione; infine, in Conrad scrittore e narratore trovano l’equilibrio nel rigore didattico dello straniero apprendista di una lingua non madre.

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in libero pensiero e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...