IL PASSO DEL GITANTE #VentagliDiParole #UniversoVersi

Immagine

A leggere nel libro degli eventi,
pare tempo sprecato inutilmente
questo guardare sempre oltre, questo
costante esperimento fine a sé stesso.
Non lo ripaga il frequente folgorìo
della memoria che pure eterna l’attimo
e riempie i vuoti d’inventario,
tanto d’avermi fatto assaporare il gusto
d’aver avuto la più rara grazia in dono,
tardivamente apprezzata fino in fondo.
Ma ho lasciato traccia? Nient’altro
m’importava. Ho lasciato traccia?
Non dico sulla creta della Walk of fame,
sicuro, ma ho lasciato traccia?
L’impronta, se impressa, sta nei recessi
inconfessabili dei tanti volti anonimi
incrociati in questo ozioso mio vagare,
senz’altro scopo che la feconda insinuazione
di un po’ di luce obliqua in quei recessi.
E chi potrà mai dire se l’apparenza
refrattaria di quelle superfici lisce
in fondo non nasconda suo malgrado
la clandestina orma del mio passo.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in libero pensiero e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...