La fioritura del dolore #poesia #vita #estraneità

adamo eva rubens
La rampicante fioritura del dolore
smanioso attendo o come palliativo
del loto in dono l’oblio definitivo.
La lingua batte ancora proverbiale,
si scioglie, ma permane malintesa,
aliena, malgrado il suono familiare.
L’ambivalenza della biforcazione
induce il mauvais sang sornione
sempre, malgré lui, all’emersione.
Ribatto le obiezioni senza sosta,
ma di gomma è il muro che si oppone
al mio ostinarmi in direzione opposta.
Ad altro nacqui, a un altro mai svelato,
al coinvolgimento pieno sempre estraneo
ed il comune atteggiamento mai spontaneo.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in libero pensiero e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...