NON DI MIELE SI COLMA L’ABISSO #poesia #pensiero #essere

adamo eva rubens

Non di miele si colma l’abisso,
né del dire e del fare che han di mezzo
la profondità del mare, né del consumo
della vita che nel sopore dell’appartenenza
discioglie il demone interrogativo,
civile appannamento dello sguardo
nel positivo sortilegio del reale.
Non di miele si colma l’abisso
e l’unghia che non scava non s’affila,
ma sfrutta l’ombra per tendere
l’agguato all’occhio che scandaglia
il buco nero dell’umana convivenza.
Non di miele si colma l’abisso,
né dell’uno e del trino, né del corpo
nel pane e del sangue nel vino, né
della cura dell’orto e del giardino.
Non di miele si colma l’abisso
e dunque vai, vai dove ti porta
il cuore, ma vacci fino in fondo,
non come ti è solito fare di volgere
le spalle all’ipocrita sincero per metterti
in scia della cometa che semina
l’aureo pulviscolo della convenienza.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in mito moderno e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...