TESSERE CONTRO IL MOSAICO #congressopd #tesseregonfiate #partecipazione

 

congresso pd

Ormai è diventata una coreografia irrinunciabile per ogni mobilitazione consultiva che abbia per protagonista il Partito Democratico. Truppe cammellate e intere comunità cittadine di immigrati, improvvisamente colpite da una voglia di partecipazione alla vita politica, saltano fuori ogni qualvolta c’è una consultazione della base o dell’elettorato per l’elezione di cariche o l’indicazione di candidature. Napoli e Palermo i casi più eclatanti del recente passato, ma se in quei casi il fenomeno poteva essere addebitato a logiche territoriali tradizionalmente problematiche, ora appare equamente ripartito in tutto il paese, con l’aggravante che stavolta non si tratta di prendere parte ad una votazione più o meno aperta per l’amministrazione di un importante comune, ma di iscriversi ad un partito per poter votare in una competizione interna per la scelta dei segretari territoriali.

L’esplosione delle tessere gonfiate, con incrementi anche del 300%, rappresenta un punto di non ritorno per il Partito Democratico. Il blocco dei tesseramenti è un palliativo tardivo che non elimina il virus, ma lo congela momentaneamente per farlo riesplodere ancor più virulento alla prossima occasione. Occorre una capillare azione di trasparenza da tenersi non negli organi direttivi, ma circolo per circolo, per individuare le responsabilità interne ed esterne di questo sistema feudale e mafioso che ammorba la partecipazione democratica. Non prima di aver invalidato tutte quelle consultazioni nelle quali si è registrato un abnorme aumento degli iscritti. Questa potrebbe essere l’ultima occasione per presentare il Pd come archetipo di una forma partitica moderna e partecipata, mosaico formato da tessere differenti, ma complementari. Ma se agenti interni ed esterni che hanno in spregio il sereno svolgimento democratico dell’attività politica rimangono impuniti per la loro opera d’inquinamento, la politica rimarrà nelle mani delle lobby e dei populismi. E’ sufficiente una sola tessera gonfiata per far saltare il mosaico.

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a TESSERE CONTRO IL MOSAICO #congressopd #tesseregonfiate #partecipazione

  1. loscalzo1979 ha detto:

    Quando c’era Veltroni era tutta Campagna (cit)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...