IL MANIERISMO #vasari #pontormo #rossofiorentino #rinascimento

trasportodiCristoalsepolcroJacopo Carrucci, detto Pontormo, deposizione (o trasporto) di Cristo, 1526-28.

Strano destino, quello del manierismo. Il termine fu coniato, con accezione spregiativa, durante il neoclassicismo, prendendo spunto dai ragionamenti attorno alla “maniera” che il solito Vasari fece nella sua Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori italiani, da Cimabue insino a’ tempi nostri .

Il pittore e storico aretino, egli stesso manierista, nel definire le variazioni dello stile in relazione alle epoche e agli ambienti, teorizzò la perfezione raggiunta dai tre grandi del Rinascimento, Leonardo, Michelangelo e Raffaello, e il superamento della natura in senso trascendentale, operato dalla generazione immediatamente successiva. In pratica, di fronte all’impossibilità di raggiungere la perfezione formale dei maestri, i Pontormo, Rosso, Beccafumi, Bronzino (tanto per fare qualche nome) volsero la loro arte verso il superamento della figuratività pura, connotandola con un utilizzo innaturale del colore, della luce o del disegno stesso. Un discorso similare si può fare per ciò che andava succedendo contemporaneamente a Venezia, con i maestri Giorgione e Tiziano e la nuova generazione, nella quale spiccava il Tintoretto.

Il gusto neoclassico, fossilizzato com’era sull’ideale dell’antichità e del primo Rinascimento, non riuscì a cogliere, in quel lungimirante tentativo di aprire nuove strade, altro che il balbettio di artisti mediocri, imitatori pedissequi dei grandi maestri. Questo pregiudizio durò a lungo, fino agli inizi del novecento, quando surrealisti ed espressionisti rivalutarono la Maniera, riconoscendo in quegli artisti dei lontani progenitori. Particolarmente, nel campione del Manierismo internazionale, El Greco, che con la sua radicale ed estrema ricerca, giunse ad esiti che a buon diritto possono definirsi protosurrealisti e protoespressionisti.

altro su

Annunci

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in mito moderno e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a IL MANIERISMO #vasari #pontormo #rossofiorentino #rinascimento

  1. musa inquietante ha detto:

    molto bello, complimenti! Hai letto “L’Orologio del Pontormo”?

  2. loscalzo1979 ha detto:

    Il Manierismo ha avuto una sola sfortuna: arrivare dopo Michelangelo e prima di Bernini e Caravaggio, splendido e delicato vaso di vetro fra due possenti e altrettanto splendidi vasi di ferro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...