UN ALTRO MATTONE NEL MURO #regionelombardia #primarie #ambrosoli #kustermann

Nonostante il gelo e le abbondanti nevicate degli ultimi giorni, nonostante l’aria delle imminenti festività natalizie, nonostante la giornata semilavorativa, quasi 150 mila lombardi hanno partecipato alle primarie per la scelta del candidato di centrosinistra alla presidenza della regione. Ha vinto Ambrosoli, nome simbolo dell’eroismo civico italiano, figlio di Giorgio, l’avvocato che nel ’79 pagò con la sua vita la voglia di verità sugli affari poco limpidi di Michele Sindona. Ha vinto nettamente col 58% dei voti, lasciando anche agli altri due candidati, Di Stefano e Kustermann, più che onorevoli percentuali che certificano la bontà della proposta messa in campo.

Così, mentre dalle altre parti si assiste al triste teatrino di mummie alla disperata ricerca della scena, ex-comici invasati e paternalistici, normalissimi professori e coraggiosi magistrati fatti passare come imprenscindibili deus ex machina, qui, da questa parte, si mette un altro mattone nel muro.

Informazioni su albertomassazza

nessuna pretesa di verità, ma aprire qualche finestra
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...